Logo salute24

«Zoo-smoke»: nelle sigarette decine di batteri

Non solo catrame e nicotina. Nelle sigarette c`è un`affollatissima colonia di batteri viventi, alcuni dei quali responsabili di infezioni molto diffuse. Li hanno scoperti i microbiologi dell`Università del Maryland dopo aver esaminato il tabacco contenuto dei pacchetti di alcune tra le più diffuse marche di sigarette.
L`analisi, pubblicata sulla rivista Environmental Health Perspectives, ha rivelato la presenza di molti microrganismi presenti nel suolo, il cui numero raggiunge quello delle sostanze chimiche nocive. Nelle "bionde" esaminate erano presenti l`Acinetobacter (associato alle malattie dei polmoni e del sangue), il Bacillus (causa di contaminazioni alimentari), il Burkholderia (responsabile delle infezioni delle vie respiratorie), il Clostridium (batterio legato a intossicazioni alimentari), la Klebsiella (causa di diverse infezioni). Il più pericoloso è però lo Pseudomonas aeruginosa: il 10% delle infezioni che necessitano di cure ospedaliere negli Usa è causato infatti da questo microrganismo.
Dalla lavatrice all`accendisigari: 10 ragioni per smettere di fumare
Adesso i ricercatori guidati da Amy Spakota cercheranno di capire quanti di questi batteri sopravvivano alla combustione, dato che nei polmoni dei fumatori ne vengono ritrovati in numero superiore alla media.

di cosimo colasanto
Pubblicato il 25/11/2009