Logo salute24

Ragù alla bolognese Riscaldato previene il tumore

Pastasciutta riscaldata? I puristi storceranno il naso, mentre per gli amanti del genere la scoperta di un gruppo di ricercatori americano non potrà che essere una buona ragione in più per coltivare la loro passione. Un piatto di spaghetti alla bolognese ripassati in padella allontana il cancro. A questa conclusione è giunto un team di scienziati della Ohio State University, negli Stati Uniti, che ha presentato l`inedita ricetta in occasione del meeting annuale dell`American Chemical Society a Philadelphia.
Pomodoro, olio e calore: il segreto è tutto qui. In sostanza, gli studiosi hanno appurato che più cicli di riscaldamento -con l`aggiunta di olio- migliorano i benefici apportati dai pomodori. Tutto dipende dal licopene, molecola-buona contenuta nell`ortaggio, che trasformata dalle alte temperature diventa più facilmente assorbibile dall`organismo. Il licopene, un potente antiossidante, ha dimostrato di essere efficace nel prevenire i tumori. Non solo, tra le sue virtù ci sono anche gli effetti benefici contro diabete e malattie cardiache. "Quello che abbiamo scoperto, - ha spiegato Steven Schwartz, coordinatore della ricerca - è che possiamo trasformare la forma della molecola del pomodoro rosso".
Il licopene ha, infatti, una forma diritta e lineare che è di difficile assorbimento in quanto "scivola" sulle pareti dell`intestino senza riuscire ad attraversarle completamente per passare nel sangue. Se però, sostengono i ricercatori americani, gli spaghetti al ragù o alla bolognese vengono ripassati in padella con qualche goccia di olio caldo, la struttura dell`antiossidante si modifica e riesce a raggiungere il sangue con più facilità. In più, proprio l`olio è un ottimo "veicolo" capace di aiutare il licopene a trasmettere la sua azione benefica e anti-tumorale al corpo. Il resto per gli intenditori, lo fanno l`occhio e il palato. Piuttosto che buttare la pasta in sovrappiù, conviene quindi riscaldarla, facendo attenzione a non bruciarla (la carbonizzazione è invece cancerogena) e, ovviamente, alle scorpacciate.

di
Pubblicato il 21/08/2008