Logo salute24

«Effetto Dorian Gray»: chi sembra più giovane vive davvero più a lungo

Non solo vive meglio, ma anche più a lungo: da una nuova ricerca pubblicata sul British Medical Journal condotta dai ricercatori della University of Southern Denmark guidati da Kaare Christensen, emerge che chi dimostra meno anni vive più a lungo dei propri coetanei che hanno la sfortuna di dimostrare la loro vera età, se non addirittura qualche anno in più.
Durante lo studio, iniziato nella primavera del 2001, 1.826 gemelli danesi dai 70 anni in su sono stati fotografati e sottoposti a prove fisiche e cognitive. I risultati sono poi stati incrociati con le immagini dei soggetti per capire se e in che modo l`età dimostrata dalla foto del viso fosse legata alla longevità (anni di vita vissuti uniti all`analisi delle funzionalità fisiche e intellettive). La sopravvivenza dei gemelli è stata poi monitorata nel corso dei sette anni successivi: ed è emerso che tanto più l`età dimostrata dai soggetti era inferiore a quella reale, tanto più vivevano a lungo. E maggiore era la differenza di età percepita all`interno di una coppia di gemelli, tanto più era probabile era che il gemello che appariva meno giovane morisse prima.
I ricercatori hanno anche esaminato il corredo genetico dei partecipanti per capire se cromosomi e geni potessero essere messi in correlazione con la longevità. Calcoli estremamente complessi che, spiegano i ricercatori, perdono di significato davanti alla semplicità del "test della fotografia" grazie al quale possono essere fatte "analisi" molto più immediate e parimenti attendibili. Sembrare più giovani per vivere più a lungo, quindi. Ma attenzione: deve essere tutto merito di Madre Natura. Le operazioni di chirurgia estetica non valgono.

di Miriam Cesta
Pubblicato il 24/12/2009

potrebbe interessarti anche: