Logo salute24

Pipa e sigari: il fumo «trendy» pericoloso per i polmoni

Inutile prendersi in giro: che provenga da sigari, pipe o sigarette, il fumo di tabacco nuoce in ogni caso alla salute dei polmoni. È quanto emerge dallo studio pubblicato su Annals of Internal Medicine dai ricercatori del Columbia University Medical Center di New York, negli Usa.
La ricerca è stata condotta su 3.528 persone di età compresa tra i 48 e i 90 anni, di cui il 52% fumava le sigarette, il 9% la pipa e l`11% i sigari, cui è stato misurato il livello nel sangue di cotinina, una sostanza prodotta dalla metabolizzazione della nicotina. Al termine dell`esperimento è emerso che i consumatori di pipa e sigari mostravano una quantità di cotinina inferiore rispettivamente del 20% e del 10% se confrontata con quella prodotta dal fumo di sigaretta, ma "una quantità in ogni caso piuttosto considerevole rispetto a quella presente nel sangue dei non fumatori", secondo R. Graham Barr, ricercatore del Columbia University Medical Center. Gli specialisti hanno anche analizzato la funzionalità polmonare dei soggetti, rilevando che i consumatori di pipe e sigari mostravano vie respiratorie ostruite il doppio rispetto ai non fumatori.
Nonostante dunque molti fumatori di sigari o pipe credano di non mettere a rischio i loro polmoni in quanto convinti di non inalare il fumo, "respirare il fumo di tabacco con qualsiasi mezzo è deleterio" afferma Barr, e li espone al rischio di incorrere nella broncopolmonite ostruttiva cronica.

di nadia comerci
Pubblicato il 26/02/2010