X

Ti potrebbe interessare anche

Dopo 6 ore di messaggi mani in tilt per la Whatsappite

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Ago_filo_coton1

Chip & cheap:
dal cotone la via
per diagnosi a basso costo

E se la rivoluzione hi-tech nei laboratori passasse per la cruna dell`ago? Chip & cheap, ovvero quando la tecnologia si affida a materiali poveri - anzi poverissimi  come il cotone - per realizzare sofisticatissimi apparecchi per la diagnostica.
Ci sono riusciti gli scienziati della Monash University di Victoria, in Australia. Messi da parte i costosi silicio, ceramica e vetro, si sono affidati all`umile fibra di cotone per realizzare micro-chip che, tra l`altro, renderanno possibili analisi cliniche del sangue e delle urine a basso costo nei Paesi in via di sviluppo.
Spugna hi-tech - Piccoli come francobolli, low-cost, producibili in serie, ma precisi come la miglior tecnologia disponibile, i micro-chip a base di cotone non hanno bisogno di essere "stampati" come la maggior parte dei materiali concorrenti. Gli apparecchi a microfluido più diffusi fanno uso di minuscoli canali o tubature incisi nel silicio per manipolare volumi di fluido molto piccoli, nella misura di pochi nanolitri. Il team di ingegneri capeggiato da Wei Shen (lo studio è pubblicato su ACS Applied Materials and Interfaces) è riuscito a introdurre microscopiche fibre di cotone in una pellicola di polimeri. L`alto potere assorbente del materiale naturale consente di catturare campioni infinitesimali di liquido, come sangue o urine, per esaminarli e scovare le malattie. Un`applicazione valida per tutti gli esami diagnostici più comuni, ad esempio, per il diabete e l`insufficienza renale.
Basta una macchina da cucire - Una novità che potrà sembrare di poco conto per chi è abituato ad entrare in laboratorio e prenotare liste chilometriche di esami. Non così in molti paesi del mondo, dove l`accesso alla diagnostica è più difficile, i costi sono altissimi, gli screening di massa per patologie diagnosticabili precocemente poco diffusi.
"Il vantaggio di apparecchi realizzati con fibra di cotone - spiega lo stesso Shen - è che possono essere creati con attrezzature semplici, come ad esempio le macchine da cucire, in modo da poter essere prodotti anche in zone dove gli alti costi della diagnostica non sono sostenibili".

di cosimo colasanto (04/03/2010)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.