Logo salute24
Amish
Articoli Correlati

Obesità, così gli Amish «spengono» il gene

<!--#toc,.toc,.mw-warning { border: 1px solid #aaa; background-color: #f9f9f9; padding: 5px; font-size: 95%;}#toc h2,.toc h2 { display: inline; border: none; padding: 0; font-size: 100%; font-weight: bold;}#toc #toctitle,.toc #toctitle,#toc .toctitle,.toc .toctitle { text-align: center;}#toc ul,.toc ul { list-style-type: none; list-style-image: none; margin-left: 0; padding-left: 0; text-align: left;}#toc ul ul,.toc ul ul { margin: 0 0 0 2em;}#toc .toctoggle,.toc .toctoggle { font-size: 94%;}@media print, projection, embossed { body { padding-top:1in; padding-bottom:1in; padding-left:1in; padding-right:1in; }}body { font-family:`Times New Roman`; color:#000000; widows:2; font-style:normal; text-indent:0in; font-variant:normal; font-size:12pt; text-decoration:none; font-weight:normal; text-align:left;}table {}td { border-collapse:collapse; text-align:left; vertical-align:top;}p, h1, h2, h3, li { color:#000000; font-family:`Times New Roman`; font-size:12pt; text-align:left; vertical-align:normal;} --> Un bianco di origine europea su tre è portatore del gene che causa l`obesità. C`è però un  modo  per "disattivare" questa predisposizione genetica: svolgere, con cadenza quotidiana, mezz`ora  o poco più di attività fisica. È quanto emerge da uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori delle Università di Miami e del Maryland, che hanno scelto come campione la comunità Amish di Lancaster County, in Pennsylvania.
Gli Amish sono un gruppo religioso protestante che rifiuta la modernità in quasi tutti i suoi aspetti, e il loro stile di vita è rimasto ancorato ai livelli di sviluppo tecnologico di inizio ottocento. Le loro abitudini prevedono tre o quattro ore di movimento al giorno, tra il lavoro nei campi senza il sostegno di strumenti meccanici e le attività di svago.
La propensione all`attività fisica e lo scarso utilizzo di innovazioni tecnologiche hanno rappresentato due requisiti fondamentali per l`elaboraizone dei criteri di effettuazione della ricerca. I risultati delle prove hanno infatti dimostrato come i membri della comunità Amish, seppure dotati del gene dell`obesità, non presentavano maggiori rischi di ingrassare rispetto agli altri. Alcune ore di attività fisica al giorno, dunque, sono necessarie secondo i ricercatori per "disinnescare" l`attività del gene legato all`obesità.
"Questi risultati - chiarisce Soren Snitker dell`Università del Maryland - mostrano l`importanza dell`attività fisica per contrastare l`obesità. Sappiamo infatti che il movimento è fondamentale per combattere il sovrappeso, ma ora è evidente che mantenersi attivi per diverse ore al giorno è indispensabile per chi ha i chili di troppo scritti nei geni".
Il consiglio di Snitker è, dunque, quello di fare ogni giorno "una lunga passeggiata, di evitare  l`ascensore e di optare per le scale, di rinunciare alla macchina e di raggiungere la meta a piedi". Accantonare dunque gli agi della vita moderna e tornare a vivere, almeno un po`, "secondo natura": è questa la ricetta per combattere i rischi dell`obesità e dell`eccesso di consumi alimentari.

di
Pubblicato il 10/09/2008

Altri articoli