Logo salute24

Non solo intestino: contro le riniti allergiche vincono i probiotici

I cambiamenti nella composizione della flora batterica intestinale sarebbero implicati nell`insorgenza dei disturbi allergici stagionali: è quanto sostiene uno studio condotto dai ricercatori dell’Institute of Food Research di Norwich (UK) guidati dall`immunologo Claudio Nicoletti e pubblicato su Clinical and Experimental Allergy, secondo cui sussisterebbero interazioni specifiche tra il benessere dell`intestino, la salute del sistema immunitario e la resistenza a specifici ceppi batterici responsabili di allergie e i probiotici, in particolare, aiuterebbero l`organismo - a partire dall`intestino - a difendersi dagli attacchi della rinite allergica.
Lo studio è stato condotto su due gruppi di malati di rinite allergica: un gruppo ha assunto per due settimane un latte fermentato contenente fermenti lattici probiotici, mentre al secondo gruppo è stato somministrato per lo stesso periodo un placebo (identico al primo per confezione, aspetto e composizione, eccetto che per l’assenza di probiotici). Né i volontari, né i ricercatori sapevano chi era stato assegnato al gruppo che ha assunto il probiotico o il placebo per eliminare qualsiasi influenza sui risultati. I ricercatori hanno poi monitorato, attraverso esami del sangue quotidiani, le risposte del sistema immunitario dei volontari prima del picco allergico (aprile), durante il periodo massimo di allergizzazione (giugno) e un mese dopo al fine della stagione (agosto): ed è risultato che il livello degli anticorpi IgE - presenti nel caso di allergie - era diminuito nei soggetti trattati con probiotici, e che i livelli di anticorpi IgG, che hanno un ruolo protettivo contro le reazioni allergiche, era più elevato nei soggetti che avevano assunto il probiotico.
"Questo studio, il primo di questo tipo condotto sull’uomo - spiega Nicoletti - mette in evidenza come l`assunzione quotidiana di specifici fermenti lattici probiotici possa modificare le risposte del sistema immunitario al contatto con i pollini. Abbiamo quindi deciso di proseguire le ricerche con uno studio più allargato, che coinvolgerà un largo numero di pazienti, al fine di studiare in dettaglio i meccanismi di azione dei probiotici sul sistema immunitario e di valutare le sue potenzialità nell’ottenere una reale riduzione dei sintomi allergici".

di
Pubblicato il 31/03/2010