Logo salute24

Muscoli dopati col web: spedizioni via mare per aggirare i controlli

In principio fu solo il passaparola. Poi arrivò Internet, con le "offerte speciali" dall`estero. Per ricevere anabolizzanti illegali un sito suggerisce di richiedere l`opzione "shipping process", la spedizione via mare, per aggirare i controlli che in Italia, è lo stesso sito a spiegarlo (e a rammaricarsene) sono tra i più rigidi d`Europa. Tanto severi da essere la bestia nera di queste seducenti vetrine online che promettono di tutto, in un colpo solo: potenza muscolare e sessuale, dimagrimento e via dicendo, di farmaco in farmaco, di pillola in pillola.
Sopra questo mercato anche le mani della mafia - L`enorme mercato è alimentato anche dal commercio clandestino. E i rischi si moltiplicano per colpa dei contrabbandieri di farmaci dopanti. "Spesso queste sostanze sono prodotte in laboratori clandestini - dice  Roberto Castello, primario di Medicina e Endocrinologia A.O. di Verona e Segretario Nazionale dell’AME (Associazione Medici Endocrinologi) -. Sono stati trovati  composti per uso veterinario. Ma non solo, uno dei rischi dei prodotti d’importazione - conclude - è l’inserimento di eccipienti che possono agire da contaminanti e la non adeguata sterilizzazione del prodotto".
Il 5 maggio i Nas di Padova hanno arrestato 4 persone che importavano dalla Slovenia e dall`Ungheria sostanze anabolizzanti: 3.600 compresse, 450 fiale, per un valore di circa 80.000 euro, destinate alle palestre del Nord-Est e dell`Emilia Romagna. Quanti siano i dilettanti che ne fanno uso non è dato sapere, ma sarebbero almeno 250 mila gli atleti agonisti in Italia ricorrono alla chimica per alterare le proprie prestazioni. Un business sul quale ci sono anche le mani delle mafie.
Ma cosa sono e cosa provocano gli anabolizzanti? - "Con il termine anabolizzante si intende un farmaco che deriva dal testosterone, ma con adeguate modifiche di tipo chimico vuole mantenere aumentato l’effetto anabolizzante e ridotto l’effetto androgeno", risponde Castello. Si possono prendere per via orale, per via intramuscolare e talora anche come gel o creme. "Spesso coloro che utilizzano gli anabolizzanti arrivano a prendere due o più anabolizzanti diversi  - spiega Castello - e di provenienza diversa, mescolando quelli orali con quelli iniettabili".
Dosi da cavallo, danni fino al cancro - L’effetto anabolico del farmaco consente "rapidi ed evidenti vantaggi muscolari anche senza seguire una particolare dieta - ricorda l`esperto -, di diminuire la percezione della fatica e di prolungare i tempi di allenamento". Ma con quali rischi per la salute? "In genere le dosi utilizzate possono essere tra le 10 e le 70 volte superiori rispetto a quelle utilizzate con finalità mediche". Una vera intossicazione. Tutto l`organismo ne è colpito. "L’abuso degli anabolizzanti si associa con molti effetti avversi - dice lo specialista - in particolare gli organi e i sistemi coinvolti comprendono il fegato, l’apparato genitale, la pelle, il sistema riproduttivo, il sistema immunitario ed il sistema cardiovascolare". Tra gli effetti collaterali più importanti e comuni vi possono essere l`atrofia dei testicoli, ipertrofia del cuore fino all`infarto. E ancora cefalee, ipertensione, impotenza, fino al cancro.
Mortalità prematura 5 volte più alta tra i giovani -
Quelli che si avvicinano presto al doping rischiano di più. "Alcuni studi dimostrano che vi è un maggior rischio di morte prematura di 4-5 volte rispetto alla popolazione generale".

di cosimo colasanto
Pubblicato il 10/05/2010