X

Ti potrebbe interessare anche

Farmaci: un bambino ogni 8 minuti vittima di errori nella somministrazione

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Med-spoon

Sciroppo ai bambini:
meglio il dosatore
del cucchiaino

No a cucchiai e cucchiaini: meglio affidarsi al dosatore in dotazione con il flaconcino. L`allarme arriva da un gruppo di studiosi americani e greci dell`Alfa Institute of Biomedical Sciences di Atene (Grecia): dare ai bambini lo sciroppo utilizzando cucchiai o cucchiaini potrebbe rivelarsi pericoloso per la loro salute, perché potrebbero arrivare ad assumere fino al triplo della medicina necessaria. Pubblicato sul Journal of Clinical Practice, lo studio mette in evidenza che con il cucchiaino da tè o con il cucchiaio da minestra il rischio di incorrere nel sovradosaggio - con i conseguenti rischi - ma anche nel sottodosaggio - vanificando la somministrazione della medicina - è molto alto.
I ricercatori hanno raccolto 71 posate tra cucchiai e cucchiaini da 25 case diverse, e hanno rilevato notevoli differenze nelle capienze, da 2,5 ml a 7,3 ml. Motivo, questo, spiegano i ricercatori, che dovrebbe spingere a usare il misuratore in plastica dello sciroppo stesso oppure ad aiutarsi con una siringa per effettuare una misurazione più precisa: dallo studio emerge che utilizzando i cucchiai più grandi tra quelli raccolti i bambini potrebbero arrivare ad assumere quasi il triplo della medicina necessaria.
"Non solo abbiamo trovato notevoli differenze tra i cucchiai di famiglie diverse - spiega Matthew Falagas, uno degli autori dello studio -  ma abbiamo anche rilevato notevoli diversità tra i cucchiai all`interno delle stesse famiglie. Le dosi pediatriche devono essere adeguate all`età e al peso corporeo e, di conseguenza, i bambini sono molto più vulnerabili agli errori di dosaggio rispetto agli adulti".

di Miriam Cesta (11/08/2010)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.