X

Ti potrebbe interessare anche

Indice glicemico, un fattore sopravvalutato?

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere

Diabete di tipo 2:
nelle donne raddoppia
il rischio-cancro

Una buona e una cattiva notizia per i malati di diabete di tipo 2. La prima riguarda gli uomini, la seconda le donne: un nuovo studio condotto dai ricercatori della Tel Aviv University e pubblicato su Cancer Causes & Control dimostra che mentre negli uomini il diabete di tipo 2 ha un effetto positivo sulla riduzione del tasso di cancro alla prostata, nelle donne invece raddoppia il rischio di sviluppare diversi tumori maligni, soprattutto all`apparato riproduttivo.
Il nuovo studio, condotto da Gabriel Chodick e Varda Shalev della Tel Aviv University, non è il primo a riferire un rischio di questo tipo per le donne malate di diabete, ma è uno dei più grandi a confermare questi risultati ed è il primo a determinare le differenze statistiche nel rischio di cancro per uomini e donne.
Varda e colleghi hanno esaminato 16.721 pazienti diabetici tra uomini e donne. All`inizio dello studio, nel 2000, nessuno dei soggetti analizzati aveva sviluppato il cancro. Nei successivi otto anni i ricercatori hanno documentato 1.639 casi di tumori tra le persone con diabete, e hanno quindi confrontato i dati con quelli di una popolazione sana composta da 83.874 persone. "Lo studio dimostra che il diabete sembra avere un effetto preventivo sullo sviluppo del cancro della prostata, e arriva a ridurre il rischio di tumori associati all`insulina fino al 47%. Per gli uomini questo studio è certamente una buona notizia", spiega Chodick. Ma per le donne è vero il contrario, conclude l`esperto: "L`interazione tra diabete e ormoni femminili sembra aumentare il rischio di sviluppare il cancro, e alcuni organi come l`utero e le ovaie sembrano essere particolarmente ricettivi".

di Miriam Cesta (04/08/2010)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.