Logo salute24

Tumori, da un virus la cura che allevia il dolore

Impiegare la terapia genica per ridurre il dolore cronico dei malati di cancro. È la tecnica rivoluzionaria che verrà presto sperimentata dagli scienziati dell`università del Michigan. Il trattamento prevede l`impiego di un nuovo vettore virale che, iniettato nel paziente, rilascia un gene che agisce sul sistema nervoso e quindi sulla percezione del dolore.
Il vettore è stato creato dal virus herpes simplex (HSV): il gene liberato da questo vettore produrrà poi una maggiore circolazione di encefalina, un neurotrasportatore simile all`endorfina che ha anche un`azione analgesica.
I risultati degli studi preclinici - affermano David Fink e Robert Brear, della medical school dell`università del Michigan - hanno evidenziato come il nuovo vettore e la procedura di trasferimento del gene producano una significativa riduzione del dolore cronico nei pazienti.
Il team scientifico recluterà i volontari per le sperimentazioni e li sottoporrà a una serie di dieci iniezioni, registrandone poi gli effetti. In caso di esito positivo, e se il trattamento supererà anche le fasi successive della sperimentazione, si potrà finalmente disporre di questo rivoluzionario metodo palliativo. <!-- @page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

di lidia baratta
Pubblicato il 26/09/2008