Logo salute24

L’eccesso di igiene può nuocere ai più piccoli

Sterilizzare ciucci e biberon. Lavare le mani con regolarità. Pulire l’ambiente con saponi e salviettine profumate. Tutto per difendere i bambini dai batteri. Forse troppo. Lo dice Diabimmune, uno studio, finanziato dall`UE, che sta cercando di verificare se davvero la rimozione di batteri rafforzi i sistemi immunitari dei nostri bambini.
Diabimmune riunisce partner da Estonia, Finlandia, Germania, Paesi Bassi e Russia. Per la ricerca verranno arruolati 7000 bambini provenienti da Finlandia, Estonia e Carelia, nella Russia nord-occidentale. In ciascun Paese verranno seguiti più di 300 bambini dalla nascita fino al compimento dei tre anni. Altri 2000 bambini verranno osservati dal compimento dei tre anni fino al compimento dei cinque anni.
Le finalità dello studio vengono esplicitate dal prof. Mikael Knip dell`Università di Helsinki, che è il coordinatore del progetto: “In precedenza abbiamo studiato i fenomeni autoimmuni e le risposte allergiche in bambini finlandesi e russi-careliani in età scolare. Ora stiamo per studiare neonati e bambini piccoli allo scopo di raccogliere nuove informazioni sulla maturazione del sistema immunitario e sull`interazione tra il sistema immunitario e l`ambiente”.
In precedenza, altri studi hanno dimostrato come la possibilità di avere il diabete di tipo 1 è sei volte superiore nei bambini finlandesi rispetto a quelli russi, mentre la possibilità di avere la celiachia è cinque volte superiore. E ciò nonostante le due nazionalità abbiano le stesse quantità di varianti genetiche di antigeni umani leucocitari (HLA), che le predispongono alle malattie autoimmuni. “Le differenze nella frequenza dei fenomeni autoimmuni e delle risposte allergiche tra la Finlandia e la Carelia Russa non possono essere dovute a cause genetiche. Gli alti standard di vita e lo stile di vita ad essi associato sembrano promuovere lo sviluppo di malattie autoimmuni e di risposte allergiche” commenta il prof. Knip.
Il progetto Diabimmune focalizzerà l’attenzione sullo sviluppo della flora batterica intestinale dopo la nascita e sull`effetto che l`ambiente in cui si vive ha sulla composizione della flora batterica. Si cercherà inoltre di comprendere il ruolo che le infezioni hanno sulla maturazione del sistema immunitario umano, nonché sul funzionamento dei globuli bianchi del sangue che regolano le risposte immunitarie. Si spera infine di riuscire a valutare l`effetto dell`alimentazione sulla maturazione del sistema immunitario dei bambini, sulla loro flora batterica intestinale e sul comparire delle infezioni. Sebbene si concluderà solo tra diversi anni, dallo studio ci si aspetta di ottenere risultati che permetteranno una migliore comprensione della celiachia, delle allergie e di altre malattie autoimmuni.

di
Pubblicato il 10/09/2008

potrebbe interessarti anche: