Logo salute24

Miele contro la sinusite «Ma non è un antibiotico»

Il miele ha proprietà antibiotiche? Uno studio condotto dall`Università di Ottawa avrebbe individuato nel dolcissimo nettare un potere in più: sarebbe capace di "uccidere" i batteri che causano alcuni tipi di sinusiti e riniti. La ricerca, presentata nel congresso annuale dell`American Academy of Otolaryngology, è però ancora ad un livello sperimentale. I dati in possesso degli scienziati non sono ancora in grado di stabilire se dalle api possa venire un`arma efficace contro alcuni dei batteri più resistenti.
Del miele si conoscono le proprietà antinfiammatorie e lenitive come prezioso rimedio naturale per alleviare i sintomi delle affezioni delle prime vie respiratorie, ma che possa avere anche delle capacità antibatteriche trova molti scettici.  
La ricerca, diretta da Tala Alandejani, a capo dell`équipe canadese, avrebbe dimostrato come i tre differenti tipi di batteri che causano la sinusite (lo Stafilococco Aureo Meticillino-sensibile (MSSA), lo Stafilococco Aureo Meticillino resistente (MRSA) e lo Pseudomonas Aeruginosa), resistenti agli antibiotici, siano stati sensibilmente abbattuti utilizzando il miele Manuka della Nuova Zelanda ed il Sidr dello Yemen. La scoperta, secondo Alandejani, potrebbe portare in un prossimo futuro ad una cura specifica contro la sinusite cronica di natura non allergica.
Una promessa che potrebbe realizzarsi? È scettico Massimo Mesolella, ricercatore in otorinolaringoiatria della Facoltà di Medicina dell`Università Federico II di Napoli: “Generalmente prescriviamo l`assunzione del miele sia come alimento che nelle bevande nei casi di tracheite e faringite - dice a Salute24 - ma al momento non esistono dati scientifici sui poteri antibiotici del miele”. 

di ida casilli
Pubblicato il 30/09/2008