Logo salute24

Nuovo test in 4 ore Influenza battuta sul tempo

Sa cercare l`intruso, riconoscerlo ed è super-veloce. Non è l`ultimo eroe a fumetti, ma un nuovo test genetico in grado di individuare un nuovo ceppo influenzale in meno di quattro ore invece che in quattro giorni.
La nuova analisi aiuterà i medici nel trattamento contro l`influenza “ordinaria”, ma potrebbe diventare decisiva in caso di pandemia. In queste occasioni la velocità sarebbe un requisito essenziale.
Il nuovo test, sviluppato dal Centers for disease control and prevention (Cdc) e recentemente approvato dalla Food and drug administration, non è solo veloce ma anche molto preciso: riesce a individuare i virus influenzali più comuni nel 99% dei casi.
Secondo le previsioni entro l`anno il nuovo "fast test" sarà disponibile in una trentina di laboratori. “La cosa più importante è che questa analisi ci consentirà di individuare più rapidamente l`introduzione di un nuovo ceppo”, ha detto Rosemary Humes, consulente scientifico dell`Association of public health laboratories.
Sarebbe sbagliato, però, pensare che un test simile abbia importanza solo nell`ipotesi di una pandemia. Nella cura dell`influenza ordinaria, infatti, “di solito i medici - ha detto Doug Lowery Nord della Emory University - non possono aspettare tre o quattro giorni i risultati prima di decidere la terapia più adatta al paziente. Ottenere una lettura del tipo di influenza migliore  e più rapida potrebbe contribuire a prescrivere il farmaco più adatto alle condizioni del malato”.
Anche se lo studio e lo sviluppo condotti dalla Cdc hanno ricevuto una spinta anche grazie al timore di ceppi virali provenienti dall`Asia, come l`aviaria, non sono da sottovalutare gli effetti dell`influenza tradizionale. Secondo i dati delle autorità americane, infatti, negli Stati Uniti l`influenza  provoca ogni anno 200 mila ricoveri e 36 mila decessi. E i più esposti sono anziani e bambini.    

di paolo fiore
Pubblicato il 01/10/2008