Logo salute24

Vino rosso a tavola contro le radiazioni

Resveratrolo delle meraviglie. Tra gli antiossidanti, si tratta di un polifenolo molto comune presente nel vino e nella frutta che, oltre a ridurre l`insorgenza di alcuni tipi di cancro e a diminuire il rischio di patologie cardiovascolari, protegge anche dall`esposizione alle radiazioni.
Lo ha sostenuto un team di ricercatori della Johns Hopkins University di Baltimora a Boston nel corso dell`ultima assemblea della American Society for Therapeutic Radiology. I test, effettuati sui topi, si sono concentrati nell`individuazione di piccole molecole anti-radioattive che possono essere di semplice reperimento e somministrazione. Il resveratrolo, alterato con un composto chiamato acetile, risulta anche di facile conservazione, trasporto e distribuzione. Gli studi hanno dimostrato inoltre che è in grado di prevenire i danni causati dall`esposizione a una fonte radioattiva.
“Attualmente sul mercato non ci sono medicine che difendono l`organismo dalle radiazioni – ha affermato Joel Greenberger, capo del Dipartimento di Oncologia radioattiva dell`Università di Pittsburgh e autore della ricerca – . Il nostro obiettivo è sviluppare un farmaco efficiente e non tossico”.
Il resveratrolo acetilato pare si presti bene allo scopo: Greenberger e il suo team stanno conducendo ulteriori studi. Intanto, in attesa di nuove scoperte, si può continuare a bere un bicchiere di vino a pasto. Sempre, però, facendo attenzione a non esagerare.

di
Pubblicato il 01/10/2008

potrebbe interessarti anche: