Logo salute24

I tre premi nobel per la medicina

Luc Montagnier nasce a Chabris il 18 agosto del 1932. Dopo aver completato il dottorato di ricerca in medicina all`università di Poitiers, nel 1967 comincia le prime ricerche nell`ambito della virologia e in particolar modo nello studio dei meccanismi di replicazione dei virus.Nel 1972  viene nominato capo dell`Unità oncologica virale dell`Istituto Pasteur e, nel 1974 direttore del CNRS (Centro nazionale di ricerca scientifica). Nel 1982 inizia gli studi che lo porteranno all`individuazione dell`Hiv.  È attualmente professore dell`Istituto Pasteur e presidente della fondazione mondiale per la ricerca e la prevenzione dell`Aids. I suoi ultimi studi sono indirizzati alla ricerca di un vaccino efficace contro questa patologia.
Françoise Barré-Sinoussi è nata il 30 luglio 1947 a Parigi. Ottenuto il dottorato nella facoltà di Scienze dell`Università di Parigi, lavora come ricercatrice all`Inserm, dove la sua attività si concentra sui temi legati all`Aids. Nel 1988 aderisce all`Istituto Pasteur di Parigi, dove diventa professore e capounità e poi, dal 1998, responsabile per il proprio laboratorio. È l`ottava donna ricevere il Nobel per la medicina. Nel 1986 era toccato all`italiana Rita Levi Montalcini.
Herald zur Hausen è nato l`11 marzo del 1936 a Gelsenkirchen-Bauer. Dopo gli studi nelle università di Bonn e Amburgo, si laurea nel 1960 all`Università di Dusseldorf.  Nello stesso ateneo, al termine degli studi, lavora due anni come assistente medico e tre come assistente di ricerca all`Istituto di medicina e microbiologia. Si trasferisce poi negli Stati Uniti. Per tre anni lavora presso il Virus Laboratories del Children`s Hospital di Philadelphia, dove diviene assistent professor nella University of Pennsylvania.Nel 1969, zur Hausen, torna in Germania, dove diventa professore nel dipartimento di virologia dell`Università di Wurzburg. Dal 1972 è professore di Virologia clinica presso l`Università di Erlangen-Norimberga e nel 1977 collabora con l`Università di Friburgo. Dal 1983 al 2003 è stato presidente scientifico e membro del consiglio di amministrazione della fondazione tedesca Cacer Research Center di Heidelberg. Zur Hausen è anche redattore capo dell`International journal of cancer. Nella sua carriera, prima del Nobel, ha ricevuto numerosi altri premi e riconoscimenti dalle università di tutto il mondo.   

di paolo fiore
Pubblicato il 01/10/2008

potrebbe interessarti anche: