Logo salute24
24-02-2009

Bullismo: un incontro a Milano per l`emergenza


IN LOMBARDIA UNO STUDENTE SU DUE È COINVOLTO NEL FENOMENO COME VITTIMA O AUTORE

Non c`è solo il bullo. Compredere il fenomeno del bullismo e i ruoli sociali significa interpretare il malessere e coordinare azioni educative. Obiettivo del seminario internazionale "Bullismo, aggressività e relazioni tra pari" in programma domani all`Università Cattolica di Milano al quale parteciperanno esperti e psicologi italiani e stranieri. Come spiegano gli organizzatori dell`incontro "il bullismo è un fenomeno diffuso nella scuola italiana, da quella primaria a quella secondaria di primo e secondo grado, e si articola in diversi ruoli a livello sociale. Il bullismo, infatti, ha come attori il bullo, la vittima, ma anche i sostenitori e gli aiutanti del bullo, i difensori della vittima e gli spettatori esterni: un vero e proprio sistema di relazioni tra coetanei all`interno del gruppo-classe". In Lombardia, secondo un recente studio del Centro di ricerca sulle dinamiche evolutive ed educative della Cattolica, il fenomeno coinvolge più di uno studente su due. Tra i relatori Antonius H. Cillessen, docente di Psicologia dello sviluppo in Olanda e ricercatore dell`università del Connecticut, negli Usa, la psicologa dello sviluppo Simona Caravita. Il coordinamento è di Paola Di Blasio, direttore del Centro di ricerca sulle dinamiche evolutive ed educative della Cattolica.