Logo salute24

Una donna su 5 non prova l'orgasmo. Diversi i motivi

Una donna su 5 non ha mai provato un orgasmo: ad affermarlo è una ricerca riportata dal quotidiano inglese The Sun. Ma quali sono i principali ostacoli al raggiungimento del massimo piacere sessuale? Eccoli, uno per uno, spiegati da un gruppo di esperti del settore intervistati dal famoso quotidiano britannico.

Uso di farmaci - I farmaci antidepressivi e anti-emicrania possono avere un effetto devastante sulla vita sessuale delle persone, far ritardare l'orgasmo o renderlo quasi impossibile da raggiungere. E il discorso non vale solo per le donne, ma anche per per gli uomini. Al contrario, spiega David Edwards, membro della British Society for Sexual Medicine, la mancanza del raggiungimento dell'apice del paicere sessuale potrebbe anche essere un segnale che, invece, si ha bisogno di alcuni farmaci: una lubrificazione scarsa della vagina potrebbe infatti essere, ad esempio, un segnale di pericolo di diabete non diagnosticato.

Stress - A seconda che il cervello collabori o meno i pensieri possono favorire il lasciarsi andare durante il rapporto sessuale, favorendolo, oppure possono inibirlo. Se si è troppo preoccupati, stressati o distratti, il cervello suggerisce che è meglio non dedicarsi ai piaceri del letto. Uno degli ostacoli più difficili da rimuovere, poi, è quello del "pensiero ossessivo": se ci si fissa sul volere avere un orgasmo a tutti i costi, affermano gli esperti del settore, è la volta buona che non lo si ottiene.


Non solo rapporti completi -
Il rapporto completo non è l'unica strada per raggiungere l'orgasmo: secondo la ricerca del The Sun, infatti, in questo modo raggiungono il piacere massimo in modo regolare solo il 20% delle donne, ovvero 1 su 5. Molte altre donne si concentrano invece su posizioni che stimolano anche la parte esterna dell'organo sessuale: una strada, secondo gli esperti, che dovrebbe essere percorsa da molte più donne, per vivere la sessualità con maggiore rilassatezza e più divertimento.


Alcolici e superalcolici -
Mentre un paio di drink aiutano a sciogliersi un po', più di un paio rischiano invece di farci arrivare sotto le lenzuola...con solo la voglia di dormire. L'alcol, spiegano gli esperti, è infatti un analgesico che blocca gli impulsi sensoriali a livello locale e centrale, ed esercita un'azione sedativa sul cervello, smorzando il sistema nervoso simpatico. Tutti effetti che possono provocare l'inibizione del piacere.


Organismo difettoso?
Sono molte le donne che credono di non poter raggiungere l'orgasmo perché i loro genitali non hanno tutte le carte in regola: se questo può essere vero in alcuni rari casi, nella maggior parte delle circostanze, invece, sono solo preoccupazioni eccessive. Molte volte è sufficiente solo avere più stimoli: provare a dedicare quindi più tempo a divertirsi, prima di passare alla fase di "attacco".


Vescica troppo piena -
Se la vescica è troppo piena, il rapporto sessuale può stimolare ulteriormente il desiderio di fare pipì, e il fastidio che si percepisce inibisce il raggiungimento del piacere. Non dimenticare di farla prima per assicurarsi una seccatura in meno, sia dal punto di vista fisico che mentale, assicura Edwards.


Alimentazione? Meglio se povera di grassi -
Condizioni mediche come il colesterolo alto e l'insulino-resistenza hanno la capacità di inibire le prestazioni sessuali: «Possono infatti rilasciare nella circolazione sanguigna le placche di grasso, che possono andare a intasare le piccole arterie che irrorano gli organi sessuali, sia maschili che femminili, alterando il flusso di sangue e riducendone la sensibilità», spiega Edwards. Passare a una dieta povera di grassi e mangiare molta frutta e verdura può favorire il desiderio sessuale, anche nel caso in cui non si perda peso.


La tensione muscolare è importante - Molte donne credono di dover essere il più rilassate possiibile drante un rapporto sessuale per raggiungere il massimo del trasporto. Se, da una parte, questa affermazione trova riscontro soprattutto dal punto di vista psicologico - è cioè necessario essere tranquilli per poter raggiungere l'orgasmo - dall'altra, però, «devono imparare anche a utilizzare la giusta tensione muscolare per facilitare le sensazioni piacevoli - spiega Malcolm Vandenburg, esperto di salute sessuale -. La tensione muscolare è infatti spesso necessaria per raggiungere l'orgasmo. Secondo la mia esperienza, la maggior parte delle donne impara ad avere  orgasmi utilizzando proprio una discreta quantità di tensione muscolare che viene da gambe, addominali e glutei». Fondamentale, in particolare, la contrazione dei muscoli del pavimento pelvico, ovvero quelli che sorreggono la vagina, l'utero, l'uretra e l'ano.

di Miriam Cesta
Pubblicato il 10/12/2012

potrebbe interessarti anche: