Logo salute24

Cervello, individuato gene responsabile della neurogenesi

Individuato il gene responsabile della neurogenesi: si chiama Coup-Tfi e regola la produzione delle cellule cerebrali, facendo in modo che non ne vengano create troppe o troppo poche. A scoprirlo, nell’ambito di una ricerca pubblicata sulla rivista Cell Reports, sono stati gli scienziati italiani dell'Università di Torino coordinati da Silvia De Marchis, in collaborazione con il laboratorio dell'Università di Nizza diretto da Michèle Studer. Secondo gli autori, questo gene farebbe in modo che le cellule staminali producano la corretta quantità di neuroni e astrociti – un eccesso dei secondi, infatti, potrebbe provocare processi infiammatori associati a deficit cognitivi e allo sviluppo di patologie come l’Alzheimer.

 

Gli studiosi spiegano che l'esistenza di cellule staminali in alcune regioni del cervello dei mammiferi adulti è nota, mentre restano da scoprire i fattori che regolano la neurogenesi, ossia la formazione di nuovi neuroni. Per identificarli, i ricercatori italiani hanno quindi esaminato il ruolo che il gene Coup-Tfi – responsabile di diverse funzioni nello sviluppo del cervello - ricopre nelle staminali dell’ippocampo, una regione fondamentale per lo svolgimento di processi cognitivi come la memoria e l’apprendimento. In quest’area cerebrale le cellule staminali producono nuovi neuroni (neurogenesi) e altre cellule del sistema nervoso, chiamate astrociti, che costituiscono la glia (astrogliogenesi).

 

“L’equilibrio tra neurogenesi e astrogliogenesi assicura il corretto funzionamento dell’ippocampo, mentre uno sbilanciamento a favore della seconda è tipico della condizione di ‘neuroinfiammazione’ che può portare a deficit cognitivi, ed è spesso associata a patologie cerebrali, come ad esempio la malattia di Alzheimer - spiega la professoressa De Marchis -. Tuttavia fino a oggi i meccanismi molecolari che regolano questo rapporto di equilibrio non erano noti, ed è proprio qui che si è incentrato il nostro studio”.

 

Gli scienziati hanno infatti scoperto che Coup-Tfi controlla che le cellule staminali producano la giusta quantità di neuroni e astrociti. Grazie all’impiego di modelli transgenici, gli esperti hanno eliminato in modo selettivo il gene nelle staminali dell’ippocampo, senza alterarne la funzione durante lo sviluppo. Hanno così scoperto che in assenza di Coup-Tfi la neurogenesi è diminuita, mentre la produzione di nuovi astrociti è aumentata. Inoltre, hanno osservato che in presenza di neuroinfiammazione il gene appare ridotto nelle staminali adulte, e che ripristinando la funzione di Coup-Tfi nelle staminali nel cervello infiammato è stato possibile ristabilire il corretto rapporto tra neurogenesi e astrogliogenesi.

 

“I dati ottenuti dimostrano che Coup-Tfi è fondamentale per favorire la genesi di nuovi neuroni dalle staminali ippocampali, limitando un programma di default diretto alla produzione di astrociti – conclude l’esperta -. Lo studio, oltre a chiarire un meccanismo biologico alla base della produzione di nuovi neuroni nel cervello adulto, apre interessanti prospettive per il trattamento di disfunzioni cognitive associate alle malattie neurologiche. La strada in questa direzione è ancora lunga, e solo grazie a uno sforzo collaborativo congiunto e con nuove risorse a sostegno della ricerca saremo in grado di percorrerla”.

 

Foto: © Sergey Nivens - Fotolia.com

di redazione
Pubblicato il 20/08/2019